Bellezza rivoluzionaria

28 gennaio 2017


Io voglio lo hieros gamos


Perchè quello che anche adoro della piscina, sono le sane, sanissime amicizie superficiali.
Non c’è ossimoro nei tuffi.


– Cosa vuoi fare da grande?
– Il bosone di gauge.


E non sai benebene perché

olo

11 dicembre 2016


Forse sono in un file, col mio nome, uno simile o un alias.
Un record che non emette alcun suono, alcuna eco, solo un numero di serie di un motore sconosciuto. 
Dentro fuori, dentro fuori, dentro fuori,
Dentro dentro dentro 
Fuori del tutto  
Un mondo intero che non conosci brulica. Troppo rumore. 
E così vivi in un documentario dentro fuori con la passione senza linfa di un film porno. 

Senz’acme

10 dicembre 2016


Il fucsia spalmato sul letto e
“A che serve?”, si chiedeva.
Nessuno rispondeva.
La conchiglia ammutolita non faceva neanche “Mmmoah”.
La scritta incisa sulla sabbia si rifletteva sulla pietra,
l’unica era aspettare l’onda che l’avrebbe lavata via.

​La luce rifletteva albume e cicoria, fuori non pioveva e forse nessuno guardava, nonostante tutto.
Il cielo bigio ovattata il battito, qualcosa sfrigolava e qualcosa si asciugava addosso.
Le orecchie in pausa, gli occhi aperti altrove, la gatta chissà dove.


Devo togliere l’olio dalla mia padella così la smetto di friggere come una cogliona. 
Mi ci vuole Schulz.