Senz’acme

10 dicembre 2016


Il fucsia spalmato sul letto e
“A che serve?”, si chiedeva.
Nessuno rispondeva.
La conchiglia ammutolita non faceva neanche “Mmmoah”.
La scritta incisa sulla sabbia si rifletteva sulla pietra,
l’unica era aspettare l’onda che l’avrebbe lavata via.

Annunci

2 Responses to “Senz’acme”

  1. vipero Says:

    Arrivasse, st’onda benedetta…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: