Porta il serpente che lo piscio

27 novembre 2014


Ho sognato un serpentello di quindici centimetri al massimo che sembrava un lombrico grande, scuro, con la coda rossa. I lombrichi non hanno la coda, i serpenti neanche… Fa niente.
Poi il serpentello diventava un caneserpente molle, come un budino di cane con i contorni terremotati, come fosse un caneserpente molle su un tappeto vibrante. Ma stava fermo.
Ho pensato alla gentilezza.
Il garbo mi commuove con una pienezza come se ogni gesto gentile equivalesse ad aver salvato la vita di un bambino o di un essere umano umano. Gli sguardi che si posano sugli oggetti e sulle persone a volte vanno talmente al di là che ne perdo la connessione fisica, il possesso, si nebulizzano in sentimenti molli a quattro zampe; l’evoluzione dal serpente.
Posso giungere ad un’unica conclusione:
le dosi massiccie di zenzero fresco stanno cominciando a fare effetto.

Annunci

2 Responses to “Porta il serpente che lo piscio”

  1. vipero Says:

    I serpenti non ce l’hanno. I serpenti sono una coda.
    o no?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: