Sala d’aspetto: esercizi di pronuncia e introspezione

7 marzo 2014


Sono albume senza tuorlo, sono tuorlo senza l’uovo intorno, sono albume e tuorlo insieme
aggiusto la formula della scissione,
il guscio me lo mangio per calcificarmi meglio.
Equilibrista nella ragnatela delle relazioni: se mi divincolo senza grazia i lembi mi rimarranno appicciccati addosso
penzolanti, ne risente il giro vita.
Calata sul palcoscenico mi muovo con circospezione lavorando fili invisibili calati dall’alto dei pensieri e dell’istinto
mikado di sentimenti, voglie, contraddizioni e introspezioni.
Nuovi passi di danza fuori dallo schema, altri suoni.

Annunci

4 Responses to “Sala d’aspetto: esercizi di pronuncia e introspezione”

  1. vipero Says:

    l?uovo Ragno!

    (tutto ha origine dalle maschere in piazza domenica scorsa, due omini ragno raffazzonati alla più o meno ed alla domanda “papi come stiamo?”, la risposta non poteva che essere “due uomini bagno” “???” “eh fate decisamente cagare”.

    ((in realtà ho detto loro “fate andare di corpo”))

    (((non per colpa loro, che sono comunque bellissimi, è la mamma che non ha ben presente come debba essere il volto mascherato di Spidey)))


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: