Ogni singola cellula si piglia il raffreddore?

7 giugno 2013

eucaliptotico


Ogni singola cellula
annaspa e soffoca
se non riesce a incanalarsi in vie espressive fluide;
annà s.p.a.
non costruirebbe dighe.
So’ foca?
… Dev’essere l’effetto dell’eucalipto.

Annunci

13 Responses to “Ogni singola cellula si piglia il raffreddore?”

  1. vipero Says:

    Minestrone della Fede…

  2. l'eco di Cerignola Says:

    Ho approfittato della presenza qui a Cerignola dei due più grandi luminari in campo cellulare per girargli la tua domanda. I proff. Mika Nokia e Yong Samsung, dopo ampia consultazione, hanno concordato che il raffreddore se lo pigliano solo una parte delle cellule, secondo questa formula:
    Qv=Qs/Qc dove le cellule infettate dal virus (Qv) sono il risultato del rapporto fra le cellule sane (Qs) e la quantità di culo (Qc) che hai nella vita.

    • Il riverbero di Bisceglie Says:

      Quindi se ne deduce che il rapporto Qs/Qc equivale ad una presa per il c.
      O per il Q, nel caso ci sia la fila.

      E sicuramente c’è.

      Quando poi finalmente arriverà il proprio turno, saremo avvisati che eravamo nella fila sbagliata.

      Che mica siamo in Italia per niente, neh!

      • ms.spoah Says:

        Voi due siete matti, ma grazieaddio di quelli che mi fanno gli angoli della bocca all’insù. Qv m’avete fatto ridere per Qc ormai non lo so più. Poi chissà com’è uno è lupo e l’altro è wolf. Uno dei due mente o siete fratelli o no o è colpa di Bisceglie (Di Bisceglie sei? La focaccia vuoi?) o di Cerignola.
        Qs.
        (Come si fa la “s” con l’accento?)

        • l'eco di Cerignola Says:

          Nel briefing del venerdì, approfittando della presenza qui a Cerignola della dott.ssa Imenhe Hopen, vice presidente dell’Accademia della Crusca e della Soia associate, ho girato a lei la tua provocante domanda sul tema “come si accenta la esse”. Imenhe Hopen ha raccolto il quesito con cupidigia e dopo aver accavallato le gambe, ha risposto che nelle civiltà alfabetizzate esistono due tipi d’accento per la esse. Nelle civiltà non alfabetizzate, invece, la esse non si accenta, non per mancanza degli accenti ma per mancanza della esse. I due tipi d’accento previsti sono ś (accento acuto), ŝ o š (accenti lines, definiti così perchè sono quelli con le ali).

  3. l'eco di Cerignola Says:

    Esimio collega, davvero interessante il tuo riverbero. L’ho proposto nel briefing del giovedì mattina, ed ha detto Yong Samsung che apre addirittura nuovi scenari alla biomeccanica cellulare soprattutto nel caso in cui, come dicevi tu, ci sia la fila. Qui è intervenuto Mika Nokia che si è soffermato sul comportamento sociale della chimica cellulare. Ha detto: “Riferendomi alla fila, ci siamo mai chiesti per quale motivo alle feste si organizzano i trenini ma alle Poste no? Qual’è il motivo per il quale mettiamo all’egria nelle feste e non nel quotidiano?” e, rivolgendosi alla Lecciso le ha chiesto a bruciapelo:
    “Nel suo quotidiano, cosa c’è?”
    E lei, brillante come sempre: “Dipende dalla pagina. In seconda la politica, in terza la cultura, in quarta la cronaca, in quinta lo sport. Poi c’è la retromarcia.”
    I love Cerignola!

    • ms.spoah Says:

      La sl’ecata says: alle Poste non fanno il trenino perché sono tutti intenti nella lettura del libro di ricette di biscotti per cani. Anche lì: il tipo di ricetta dipende dalla pagina (mica dal cane)

      • il riflesso di Trani Says:

        Durante il briefing del lunedì è intervento l’illustre Moto Rola, autore del celeberrimo: “Se ti chiamo dal cellulare, aspetta che sia fermo sennò se ci corri appresso le guardie sparano”,
        Secondo una brillante teoria quantistica, pare che l’inibizione ai trenini negli uffici postali sia dovuta alla famigerata riga gialla, da non attraversare prima che sia giunto il proprio turno.
        In assenza di una regolamentazione delle distanze quindi, i vagoncini umani non riescono a mantenere lo stretto rapporto emulativo della connessione tra le carrozze, e tra la prima carrozza ed il locomotore (o motore loco, come dicono gli spagnoli, meglio noto quale naturale colpevole dei ritardi delle Nord).

        • ms.spoah Says:

          E’ perché non hanno studiato la geometria e non sanno che due rette parallele non s’intersecano mai (se non vogliono), così riescono solo a fare trenini scombinati con carrozze singole scollegate e puzza di freni consumati come trait d’union. Poi il capotreno fischia.

        • il rutto del Vesuvio Says:

          Non si finisce mai di apprendere. Ora capisco perchè si dice che i napoletani siano gente calorosa ed espansiva. Gente sempre disponibile a condividere ed a stare vicina alle sofferenze degli altri. Tutta colpa della famigerata riga gialla! Noi ci mettiamo tutti davanti e non dietro alla riga e così chi sta allo sportello per saldare la tristezza delle proprie bollette ha la comprensione, la solidarietà e la mano di qualcuno sulla spalla. Donna Ersilia, invece, non bella ma appariscente, si ritrova sempre due mani sulle spalle e due sul culo. Prima protestava, ora non più, visto che le rispondevano: “Ersì, quello la riga gialla dovrebbero farla più indietro. E’ colpa della strettezza”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: