Madamin(chia), a ciascuno la propria birra

15 maggio 2013

Madamin, oak amber ale

Color ambrato carico: am bra to… curioso…
al naso (a patata)
brettanomiceti
micetti, funghetti, topini, cognomi, coglioni
utilizzo del legno (clave calve senza speroni irsuti)
di facile beva
belva
punte lattiche mai aggressive
tolleranza senza titubanza
marasca, mandorla amara e pesca bianca
osservazioni palatiali del paradiso regalatoci.
Le ultime righe sono depentagrammate,
la poesia è altrove.

Annunci

5 Responses to “Madamin(chia), a ciascuno la propria birra”

  1. vipero Says:

    la proverò, in fondo il Piemonte è aldilà del ponte.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: