Storia di un criceto fucsia che continua a portarsi in groppa l’inutile fardello della ruota per quanto deciso a conquistare la strada della libertà

6 maggio 2013

A ribbon of black


Chiacchierare con le piccole ipocrisie raggiungendo un accordo franco, ripulirsi scrostandosi come una cozza.
Triste e necessaria sfida la metabolizzazione dei rifiuti, difficilmente codificabili: c’è sempre una differenza sostanziale tra rassegnazione e accettazione.
Persone-oggetti non responsivi, tristezza a grappoli, ci faccio il vino.
Fratello non saluta, padre non ti cerca (e tu neanche, e tu neanche).
Madre si dice non è mai troppo tardi, ma mai tutto è detto per davvero. Occhiali a raggi ics per la visione notturna che non vedrai sui loro occhi, getti via una spugna gigante; strana pastina e io troppo formaggino.
Poche ossicina sul bordo del piatto, ossitocina.
Sommosse fluttuanti: l’idea che la riconciliazione esista e sia una possibilità è gravidanza isterica finita in aborto; i tentativi mai fatti e l’amarezza acerba di quelli falliti incappata nella rete di detriti da ingoiare.
Cerchi negli uomini la mamma? Eterosessualità deficiente, omosessualità insufficiente.
Nell’abaco dei sentimenti non riesco mai a fare i conti con tutte le palline. Certo, criceti che volano pare non esistano, ma sai mai.

Annunci

2 Responses to “Storia di un criceto fucsia che continua a portarsi in groppa l’inutile fardello della ruota per quanto deciso a conquistare la strada della libertà”

  1. vipero Says:

    Come al solito non credo di aver capito tutto, ma più facilmente non ho capito nemmeno un po’.
    Comunque, ormai siamo qui e sfruttando il senno di poi, poi giunto troppo in fretta, vorrei dirti che è vero: “non è mai troppo tardi”.
    La cosa peggiore, almeno per me, è stata pensare di potersi permettere di fare tardi.

    • ms.spoah Says:

      Forse l’importante è pensarci; la possibilità di incorrere in errore ci rende umani; diventare consapevoli ci può rendere migliori.
      Solo che se ti rispondo seria così mi vengono le bolli(ci)ne… :-)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: