Caro Freud, non ci sono cazzi

11 dicembre 2012

Niente piselli, ma grandi ali nel mio sogno popolato da animali marini: una megattera sott’acqua e colonie sparse di Architectonica maculata, morbide, sinuose, mollicce come se fossero già condite col sugo, ma col sugo non le vuoi perché vive ti raccontano un mucchio di cose, stai lì a guardarle attenta e affascinata, sono zitte, ma tu le ascolti. Un mammifero marino di specie sconosciuta nel cielo – probabilmente frutto dell’accoppiamento di una specie Timbartoniana con una Michelgondriana – a forma di gigantesca love boat, con denti in chiave di sol abbelliti da un righino blu paradiso. Modello Giuditta, quasiinverno 2012.

Annunci

12 Responses to “Caro Freud, non ci sono cazzi”

  1. simo Says:

    ommadonna

  2. Dantès Says:

    fico. saranno le troppe uova? però è un sogno bello bello

  3. vipero col magone Says:

    I viaggi fantastici di Lone Sloane a te fanno un baffo.

  4. evasoxcaso Says:

    Mangiato pesante?


  5. ahaha ed io che pensavo di fare sogni assurdi!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: