Attraverso lo specchio

23 aprile 2011


E mi chiedo cosa c’è in quello strano vortice così vuoto. Ne parlo con Velvet.
Il frigorifero è insolitamente pieno. Per la testa, valuto con un vacuometro sperimentale.
Temperatura primaverile al di là della tenda che svolazza con la brezza serale, chiacchiericcio lieve di mollette.
«A volte riuscivo a credere anche a sei cose impossibili prima di colazione.»
Per non parlare di quelle a cui riuscivo a credere dopo.
Dovrei ricordarmene, ricominciare e continuare.

Don’t surround yourself with yourself
Diddit diddit diddit diddit diddit diddit diddit
Didda

Annunci

4 Responses to “Attraverso lo specchio”

  1. Vaniglia Says:

    Uh quanto amo gli Yes… Comunque, potresti ricordartene, ricominciare e continuare. E’ meno faticoso.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: