E se non lo sai sallo

10 marzo 2011


che questa è una politica per sottrazione.

Dei diritti,
dei servizi igienici,
dei tombini per lo scolo delle acque quando piove,
dell’etica (cos’è l’etica?) sociale,
della scuola pubblica, dell’Università, della cultura,
del senso civico,
del lavoro e quindi;
dei servizi igienici,
dei tombini per lo scolo delle acque quando piove,
dell’etica (cos’è l’etica?) sociale,
della scuola pubblica, dell’Università,della cultura,
del senso civico,
di un pasto decente, anche.
A meno che tu non viva in Vaticano, nascondendo la pancia sotto una tunica rosso porpora, mentre mastichi menzogne sputacchiandole alle folle di fedeli. Fedeli a cosa?
In questa spirale di strangolamento delle rivendicazioni i pulcinella si esibiscono nelle loro danze grottesche, il gatto e la volpe hanno ettari ed ettari di piantagioni da cui ci si aspettano a breve raccolti di verdoni e tuberi di monete sonanti, arano campi per sotterrare il buon senso.
Giorni in cui per festeggiare l’unità di taglia, si barattano compromessi come caramelle scadute in involucri opachi e scialbi e pensare ai partigiani mette tristezza, più che  orgoglio. Io penso che la libertà sia sulla sedia a rotelle, che ci tocchi farle strada con estrema cura spingendola oltre le macchina in doppia fila, su per i marciapiedi senza scivoli o con gli scivoli otturati dall’idiota di turno, evitando le buche o attutendone i colpi inevitabili. E portarla fino a quel campo, spaventapasserare la monnezza, disotterrare il buon senso e restituirle terreno, possibilità e arti.

Annunci

14 Responses to “E se non lo sai sallo”

  1. ecudiélle Says:

    modificherei restituire con costruire, soprattutto le possibilità.

    costruire un nuovo terreno alla libertà (sì cazzo, altro che la casa delle libertà), tirare giù i muri e costruire ponti, con sberleffo di tutti i moralismi, preti e fedeli di qualunque chiesa soprattutto quelli del noi contro di loro, intelligenti sfigati contro cretini paraculi, fighe lavoratrici contro fighe puttane.

    Nuove alleanze, sì grazie
    Vecchie divisioni, vacagare

  2. ecudiélle Says:

    mi è venuto in mente: è come heidi che spinge clara in sedia a rotelle su per la collina!

    • ms.spoah Says:

      Oh, santaclaus! :-D
      Di Heidi ho letto pure il libro… Lei e quelle benedette pecorelle!

      • ecudiélle Says:

        Quand’ero piccola ho avuto la febbre ed era alta alta alta e c’erano l’omini venuti a riparare il tivù in salotto. Il tivù era sventrato e c’era in mostra la piastra verde con le cacche di stagno che tengono insieme i diodi o quella roba lì.

        Io passo tutta piena di febbre, guardo e “uuuh mamma, ma c’è heidi con le pecorelle in tivù a quest’ora”.

  3. lupopezzato Says:

    sei troppo critica nei confronti del tuo paese. in fondo ti ha dato i natali. anche le pasque. ecchecazzo, accontentati.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: