Pornosofiacromatica (questa Regazzoni non l’aveva pensata)

24 giugno 2010


Credo: il libro non l’ho letto. E’ nella lista e lì sta: in libreria.
Tutto incomincia da ieri. Ieri ho girovagato su y*o*u*p*o*r*n*
(Iiiiiiiiiiih!! Oooohhhhh! Uuuuuhhhhhhh! Ssssshhhhhh! )
Ebbene sì, fatevene una ragione. E’ da quand’ero piccola che guardo le figure e siccome non è una cosa che fa venire le malattie, il medico dice che posso continuare. Ohvabbbene, per la verità non gliel’ho chiesto. Ma secondo voi, se gliel’avessi chiesto, cosa m’avrebbe risposto? Ecco, vedi?, lo sai pure tu. Quindi che glielo chiedevo a  fare?
(“Sì, ma perché l’hai scritta così quella cosa  innominabile?”
“Ché sennò mi si squirta il grafico delle statistiche; se vuoi, la grafica: se tutti quelli che cercano su gugle arrivano qui, è la fine.”
“Va bene, vado. Vado a confessarmi. Tu sei impossessata da satana.”
“Occhei, ciao.”
“Ciao.”)
Oh, seh! Possiamo continuare.
Vi dico cosa ho visto.
Ho visto un sacco di buchi, di vari colori. Ma il punto è: come fanno a depilarsi così bene? Io non so se ci riesco. Dovrei guardarmi con uno specchietto retrovisore o chiedere a qualcuno. Insomma, la cosa si fa imbarazzante.
Gli uomini. Li guardavo. Aspettavo che facessero qualcosa, ma non facevano niente.
(“Come niente!?”
“… Non eri a confessarti tu?”)
Cioè, loro hanno questo coso, penis, tirato a lucido e più o meno sovradimensionato che infilano da tutte le parti con una facilità che non è indice di una loro particolare agilità o arguzia o savoir faire, secondo me… Secondo me c’è qualche trucco o è questione di allenamento, ma delle femminucce… Insomma, i maschietti hanno vita facile. Il punto è che non sembrano comunque contenti.
Le femmine un po’ si sforzano e di tanto in tanto fanno “ahhh ahhh”. L’idea di fondo sembra essere più che altro aderisco-ad-un-cliché e il fatto che sia anche aderente ad un pisello sembra passare in secondo piano, ma almeno ci provano.
Gli uomini hanno delle facce che, tra i lineamenti spesso da neanderthal baby sagomato e la totale inespressività, viene da chiedersi se siano flesh and blood o scatole di latta antropomorfe.
Va bene, va bene, forse ho cliccato sulle figurine sbagliate?
Poi stamattina è successo questo fatto. Stamattina per poco non raggiungevo un orgasmo, ché le scarpette Salvador Sapena – che mi piacevano soprattutto per il didentro, pagai pochissimo e mò scopro che sono di alta moda anche se io non le metto quasi mai – sono dello stesso color cuoio chiaro della borsetta di cuiocartone che ho comprato annieannieanni fa dal mercatino dei neri a Bologna e il colore dello smalto è tale-e-quale a quello degli omini e delle giraffe disegnate sulla borsa.
Poi è arrivato il treno e mi sono trattenuta.

Annunci

34 Responses to “Pornosofiacromatica (questa Regazzoni non l’aveva pensata)”

  1. elena Says:

    mi ripeto: cambia lavoro. ti sta mangiando il cervello.

    • ms.spoah Says:

      Sarebbe sufficiente cambiare i lavoratori. Il lavoro, poi, forse lo cambio, ma mi sa che non vado a stare meglio, detta in slang.

  2. Dantès Says:

    tante cose da dire. primo: meglio xtube di youporn. adesso il tuo grafico squirterà (d’altra parte a me lo squirting piace, almeno in teoria, come cosa in sé, che fino a mò mi manca l’esperienza diretta con una squirter, ma vabbè…), ma al massimo sarai frequentata da un po’ di maniaci. sapessi quanta gente strana mi trova su gugol perché cerca “visione della fica da vicino” (problemi di miopia? allora è vero che farsi le seghe fa diventare ciechi… con le dovute eccezioni, io ho 10/10). quanto alla depilazione, secondo me farsi depilare dal/la proprio/a partner è un bel gioco, oltre che una comodità. che altro? ah, è sempre triste rinunciare a un orgasmo per colpa di un treno

  3. Dantès Says:

    dimenticavo! ma ragazzoni clay, quello coi baffoni che correva in formula 1?

    • ms.spoah Says:

      No, questo non corre. Piuttosto lo rincorrono: i prelati laici e non. Si chiama Simone… Solo che ho sbagliato a scrivere il cognome!!! Ora correggo.

  4. dilaudid Says:

    nei filmati porno c’è un continuo richiamo a dio
    – oh god, oh fuck-
    un mantra infinito
    anche mentre si finge di scopare scopando il primo riferimento è dio
    non scomodiamo la psicoanalisi, le scarpe hanno il solito significato

  5. ms.spoah Says:

    Il solito quale? Vediamo se mi piace, sennò ne inventiamo un altro.

  6. dilaudid Says:

    la scarpa è un simbolo vaginale, il piede è fallico

  7. ms.spoah Says:

    Gesùùùù! Vale pure per le Mephisto, le birkie e le scarpette da ginnastica? Disincantata vagina, la mia :-D

  8. stranger Says:

    che io mi son sempre chiesto, ma se noi (noi maschietti) si diventava ciechi (e io lo divenni) per le pugnette, alle ragazze che gli succede? ( e a noi normodotati vedere quelle cosone lì dei maschipornografici ci rende depressi un tantino)

    • ms.spoah Says:

      Le femminucce, invece, poi ci vedono meglio. Infatti a me l’impermetropia si è ridotta talmente tanto che è retrocessa a miopia… E’ un controsenso, dici? Non me ne facevo abbastanza, mi sa.

  9. dilaudid Says:

    le mephisto sono anti-trombo quasi garantiti
    hai esibito una vagina con tacco in questo post, mica i sandali francescani!

  10. ms.spoah Says:

    E lo so, me ne son fatta una ragione. Il fatto è che le scarpe con cui statisticamente è più facile vedermi in giro sono queste. Però non di quel colore rosasciapo, ma rosso mattone.
    Ecco, l’ho detto. Ora potete anche lanciarmi i pomodori-ni.

  11. dilaudid Says:

    oh god, oh fuck…

  12. ms.spoah Says:

    Ecco, lo sapevo.
    La trasparenza è una brutta bestia.
    Però almeno ci vedi attraverso. Magra consolazione. Ieppaieppa.

  13. dilaudid Says:

    ti regalerò un paio di mephisto
    quello che conta non so cosa sia
    le mephisto associate a chissà cosa fanno la bellezza
    seppellitemi con le mephisto ai piedi
    viva le mephisto

  14. ms.spoah Says:

    Sei dicotomico pure tu? :-D

  15. dilaudid Says:

    ogni divisione si divide a sua volta
    modestamente sono infinito!!!

  16. ms.spoah Says:

    Erano due delle cose affascinanti della matematica: meno infinito e più infinito, gli otto rovesciati, ma non rimessi :-)

  17. simo Says:

    “Negli ultimi mesi hai perso qualcosa?”. Malandrina!

  18. BU Says:

    YouPorn et similia si sposano bene con la frase “scopare con te è stato come lanciare un salame in un corridoio”: ecco spiegata la facilità di movimenti dei nostri protagonisti. Per il resto, sappi che se agli uomini cala la vista, alle donne crescono i peli sulle mani.

  19. ms.spoah Says:

    Io non le celebro le nozze tra due così e neanche voglio fare da testimone, ma neanche avere le partecipazioni.
    Sulle mani non ho peli. Sono preoccupata: ho sempre desiderato essere invisa dall’SS Sua Santità.
    (E ora o mi querelano o m’arrestano, quelli di Grazia e Giustizia. Tsk.)

  20. vipero Says:

    la verità è che voi donne siete macchine infernali: potete godere all’infinito senza battere ciglio.
    provateci a tenere quel cosino sufficientemente eretto per il tempo necessario a rendere le cose decenti, da un punto di vista cinematografico.
    le facce dei pornoattori non sono felici per quello: devono pensare a cose bruttissime, distrarsi, spostare l’attenzione del neurone altrove.

    tzè!

    • ms.spoah Says:

      O marò come la fai complicata… Nella vita reale non mi è sembrato sia una roba così difficile. Dici che ho avuto culo?

      • vipero Says:

        è SEMPRE così difficile! fosse per noi schizzeremmo dopo in due minuti e poi dormiremmo beati cullati dalle endorfine.

        • ms.spoah Says:

          Cinematograficamente, dici, difficile? P-e-n-s-a-c-i, è fondamentale. Non essere caustico. Ri-las-sa-ti.

          • vipero Says:

            conoscevo uno che faceva la controfigura.
            o meglio, il suo “coso” era usato per i primi piani o per far rifiatare l’attore.

  21. dilaudid Says:

    e la controfigura dell’orifizio anale? un mestieraccio, quante ne ho passate

    • ms.spoah Says:

      Mi sa che devo sbrigarmi ad inventarmi un altro post :-D Solo che tra ieri e oggi ho visto e pensato a gente che… boh… sto travagliando.

  22. simo Says:

    E’ la prima volta che capisco un acronimo immediatamente.

  23. ms.spoah Says:

    Ho dimenticato Eva, però, quella zo. Lei e quella fottutissima mela. Bene. Fastweb continua a farmi arrabbiare: la loro mail l’ho recuperata. Volevano che esprimessi un giudizio sul loro servizio. Sai, una di quelle volte in cui ti torna in mente la litanìa gesùgiuseppemmmaria, siate la salvezza dell’anima mia? Ecco, quella. Sgrunt. Passo l’aspirapolvere, va.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: