Sette a uno, palle al centro

21 maggio 2010


Ci sono uomini.
E ci sono sette donne, dicono gli studiosi, per ogni uomo.
Mh. Setaccio?
Ci sono uomini che non gli direi “Vengo” manco per rispondere al citofono. E infatti oggi pomeriggio quando m’han citofonato, ho risposto Sì, scendo.
E sono scesa.
Osservare le crepe sugli angoli dei balconi intervallando con l’osservazione di quattro uomini, tre senzapalle, alle tre del pomeriggio è un’esperienza malinconica. Che si sappia. E fortuna che c’era il sole.
C’era il pettegolo-meschino-senzapalle-faccia-a-ciabatta, altrimenti identificato come amministratore di condomininio.
Il senzapalle-faccia-di-gomma-cuore-di-stagno-burattino, critica in do minore e poi si mantiene a debita distanza da un qualsiasi coinvolgimento concreto; voce squillante di moglie dal balcone, dietro le quinte.
Il diseredato dalla vita, pancia gonfia di birra ed occhietti vispi allo psicofarmaco, moglie affacciata al balcone che a occhio e croce sembra rilevare la presenza di uno strano brufolo in quel nugoletto di maschioni: io. E forse c’è qualcosa che non capisce. Sarà che io sono matta, sennò che ci faccio lì? E deve avermi messo su una icse o chiusa dentro un pallino tipo cerca l’oggetto che non c’entra una fava. Oggetto. Oh, gettati dalla finestra, ma non cadermi sulla testa. T’ho vista abbassare lo sguardo al supermercato non figo… Vergogna? Pirla! Viva viva l’apparenza che te la godi in deficienza.
L’architetto, giovane. Largo ai giovani. Peccato, però, quando sono così. Cominci a pensare ai grandi e al sessantotto. Poi attualizzi e sei di nuovo nel presente . Mi sono grattata la testa, ho stropicciato gli occhi e ho fatto yahwn.
Uomo factotum. La moglie è un orpello. Discreto, lui si salva. Ogni tanto guardava persino nella mia direzione.
Ovverosia: piccola femminuccia bianca, interlocutrice, a volte lingua lesta (novità primavera-estate, da non tanto tempo, a dire il vero). Comunque un po’ pistina, che se non ce l’hai tra le palle è meglio. Peso specifico sociale, non ve lo esprimo in unità di misura UE, ma, insomma… Fare la singola qui ho idea che sia ancora più atipico che altrove. Ma è solo una mia idea.
Ad ogni modo, il prossimo otto marzo, petizione per le quote rosa nelle riunioni di condominio, eh?
E, ad ogni modo, sappiate.
Ci sono uomini.
Ci sono uomini che io adoro.
A ragion veduta.

Annunci

10 Responses to “Sette a uno, palle al centro”

  1. stranger Says:

    sto post l’ho capito pur’io.
    manco le donne ci fanno una bella figura però.
    ci sono donne che io adoro che non mi guardano nemmeno per sbaglio.

  2. Dantès Says:

    pistina? ma come parli? ;)

  3. simo Says:

    :-) ohi, come ti capisco

  4. ms.spoah Says:

    Qual è la parte che capisci, quella sugli uomini o quella sul vitto? :-D

  5. ms.spoah Says:

    Spiriti affini. O dilemmi comuni :-D

  6. BU Says:

    Sicura che “factotum” si scriva così e non “fucktotum”?

  7. ms.spoah Says:

    Mmmmh, non ha l’aspetto dal fucktotum. L’unico possibile fucktotum non era presente. Solo che c’ha una moglie che, se s’azzarda a sgarrare, secondo me, gli spezza le gambine :-D


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: