In attesa del vagito

26 gennaio 2010


Mentre tiro in aria i dadi, su ogni lato una lettera invece di un numero.
Mentre penso a te, gola che con una virgola nel mezzo non puoi cadermi in testa altrimenti sì.
Mentre prendo a calci una “i” che appuntita o meno ormai fa parte di me insieme ad una “b” ed una “a” ed una “r “, e piuttosto che ingoiarla meglio usarla come cannuccia ed aspirarla rumorosamente per scherzarci su.
Mentre tutto ciò ed altro ancora, una mail fa le fusa dall’Inghilterra, viene intercettata dal folletto acchiappa spam e finisce nella folla delle voci che acclamano il viagra istigandomi ad allungare un penis che non ho. Da lì occhieggia solitaria, mi fa pssst, la scovo, la sposto, la leggo…
Mentre scrivo, piove cioccolato e non so esattamente quando nascerà un bimbo.
Allora, facciamo che gli dedico questa.

protozia spustet

Annunci

2 Responses to “In attesa del vagito”

  1. evasoxcaso Says:

    Anche a me c’è sempre qualcuno che ritiene che il mio penis sia troppo corto. Ma io mica me ne preoccupo. O almeno fingo, diciamo. E non gli rispondo.

  2. ms.spoah Says:

    Fai bene. Neanch’io rispondo. Che poi chissà perché non hanno inventato qualcosa per rimpicciolire la vagina… Ce l’hanno coi maschi, ce l’hanno… Vi vogliono far venire i complessi…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: